Giustizia per Jamal Khashoggi: i sostenitori della libertà di stampa chiedono a Trump di opporsi all'Arabia Saudita

Da Zee.Wiki (IT).

Giustizia per Jamal Khashoggi: i sostenitori della libertà di stampa chiedono a Trump di opporsi all'Arabia Saudita[modifica]

Il direttore generale di Alarab TV, Jamal Khashoggi, osserva nel corso di una conferenza stampa nella capitale del Bahrain, Manama, il 15 dicembre 2014. Il satellite panarabo, emittente televisiva del miliardario Alwaleed bin Talal, andrà in onda il primo febbraio, promettendo di
  • Jamal Khashoggi è stato assassinato più di quattro mesi fa, ma la sua memoria è ancora molto viva tra i sostenitori della libertà di stampa.
  • Giovedì rappresentanti del Comitato per la protezione dei giornalisti, Human Rights Watch e altri gruppi si sono riuniti vicino alla Casa Bianca per richiamare l'attenzione su una scadenza incombente legata al caso Khashoggi.
  • I senatori hanno innescato il Magnitsky Act in ottobre, una settimana dopo che l'uccisione e lo smembramento di Khashoggi per mano degli agenti sauditi hanno scatenato l'indignazione globale.
  • Il venerdì è la scadenza entro la quale la Casa Bianca deve rispondere.
  • L'atto è usato per promuovere i diritti umani. Richiede al presidente di stabilire se una persona straniera - in questo caso il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman - è responsabile di una grave violazione dei diritti umani "contro un individuo che esercita la libertà di espressione".
L'editore del Washington Post chiama l'annuncio saudita su Khashoggi a
  • La CIA ha concluso che bin Salman ha ordinato l'omicidio di Khashoggi, ma il presidente Trump e alcuni dei suoi alleati hanno messo in dubbio la valutazione dell'intelligence. Trump ha sottolineato l'importanza dell'alleanza USA-Arabia Saudita, spesso esagerando i benefici finanziari degli investimenti sauditi.
  • Il Magnitsky Act dà a un presidente quattro mesi per rispondere a una lettera del Senato.
  • "Chiediamo che la vostra determinazione specifichi specificamente se il principe ereditario Mohamed bin Salman è responsabile dell'omicidio del signor Khashoggi, ci aspettiamo di ricevere la vostra decisione entro 120 giorni dalla nostra richiesta originale", hanno scritto i senatori Bob Corker e Bob Menendez in una lettera indirizzata al Presidente che è stato datato 20 novembre 2018. La richiesta originale è stata inviata al Presidente il 10 ottobre.
  • Con la scadenza del venerdì incombente, una fonte familiare con i piani dell'amministrazione dice a Michelle Kosinski della CNN che l'amministrazione dovrebbe "raddoppiare la difesa della MbS. Pensano che la pressione stia svanendo".
  • La fonte ha detto che l'aspettativa è che la Casa Bianca ripeterà che non c'è una pistola fumante.
  • Alcuni legislatori e sostenitori della libertà di stampa sono preoccupati che la Casa Bianca salvi la scadenza del venerdì. Questo è uno dei motivi per cui si sono riuniti a Lafayette Park di fronte alla Casa Bianca giovedì mattina.
  • Thomas O. Melia, direttore di Washington presso PEN America, ha dichiarato che "la campagna per la giustizia per Jamal" è importante per una vasta gamma di scrittori, giornalisti e altri che apprezzano la libertà di espressione.
  • "Il messaggio più agghiacciante inviato dall'omicidio di Jamal Khashoggi è che nessuno è al sicuro dalla brutale portata dell'Arabia Saudita", ha detto Courtney Radsch del Committee to Protect Journalists. "Ma questo non deve essere vero: una forte risposta del governo americano e del presidente Trump stesso e di altri governi manderebbe un messaggio alle autorità saudite che atti come l'omicidio di Jamal Khashoggi non saranno tollerati".
  • Ha detto che le organizzazioni sperano che la Casa Bianca rispetti il Magnitsky Act fornendo un "rapporto completo e finale", ma "se non lo fanno, non finiremo questa battaglia".
  • Il senatore Corker è andato in pensione alla fine del mandato del Congresso, ma Menendez e altri sei parlamentari si sono spostati giovedì per introdurre la "Legge sull'Arabia Saudita e lo Yemen Act del 2019", che imporrebbe ulteriori sanzioni al saudita.
  • Il progetto di legge dello scorso anno ha ricevuto il sostegno bipartisan, e anche l'iterazione di quest'anno ha già avuto luogo, con la firma dei senatori repubblicani Lindsey Graham e Todd Young.
  • In una dichiarazione alla CNN di giovedì, Menendez ha indicato di avere poca fiducia nella risposta della Casa Bianca.
  • "Visto che l'amministrazione Trump non ha intenzione di insistere sulla piena responsabilità degli assassini di Khashoggi, è tempo che il Congresso intervenga e imponga reali conseguenze per riesaminare radicalmente la nostra relazione con il Regno dell'Arabia Saudita e con la coalizione guidata dai sauditi nello Yemen ", ha detto Menendez.

Discussioni[modifica]

Puntano qui[modifica]

Riferimenti[modifica]