La Gran Bretagna invia la portaerei al Pacifico per la prima missione operativa mentre cerca di aumentare il ruolo militare globale dopo la Brexit

Da Zee.Wiki (IT).

La Gran Bretagna invia la portaerei al Pacifico per la prima missione operativa mentre cerca di aumentare il ruolo militare globale dopo la Brexit[modifica]

Un nuovo caccia F-35B Lightning è pronto per decollare dal ponte del Regno Unito
  • La nuova portaerei britannica andrà al Pacifico nella sua prima missione operativa, ha rivelato il ministro della Difesa Gavin Williamson.
  • In un discorso al think tank del Royal United Services Institute a Londra lunedì, Williamson ha detto che la portaerei da 65.000 tonnellate della Queen Elizabeth - che è stata commissionata alla fine del 2017 - farebbe anche delle apparizioni nel Mediterraneo e nel Medio Oriente lungo la strada come la Gran Bretagna flesso i suoi muscoli militari post-Brexit.
  • "Il Regno Unito è un potere globale con un interesse veramente globale ... dobbiamo essere pronti a competere per i nostri interessi e i nostri valori lontano, lontano da casa", ha detto Williamson.
  • La compagnia aerea, la nave da guerra più grande e potente della Gran Bretagna, trasporterà il suo contingente di caccia F-35 stealth di ultima generazione e F-35 US Marine Corps, che si avventura in una regione in cui "la Cina sta sviluppando il suo moderno capacità militare e il suo potere commerciale ", ha aggiunto Williamson.
Un nuovo caccia F-35B Lightning è pronto per decollare dal ponte del Regno Unito
  • L'ala aerea congiunta USA-Regno Unito a bordo della compagnia migliorerà "la portata e la letalità delle nostre forze" mentre "rafforzerà il fatto che gli Stati Uniti rimangono il nostro partner più vicino", ha affermato.
  • Il ministro della Difesa non ha dato una data per lo spiegamento. Tuttavia, la Regina Elisabetta dovrebbe diventare operativa nel 2020.

Promuovere la presenza dell'Asia-Pacifico[modifica]

  • Williamson ha detto che la Gran Bretagna prenderà in considerazione nuove basi permanenti nell'Asia-Pacifico e nei Caraibi per esercitare il potere a livello globale, ribadendo la sua posizione da un'intervista al Sunday Telegraph alla fine dello scorso anno.
  • "Per noi l'impegno globale non è una reazione riflessa per lasciare l'Unione europea, si tratta di una presenza permanente", ha affermato.
Una base militare britannica nel Mar Cinese Meridionale non è un'idea inverosimile
  • Williamson non ha specificato quali parti dell'Asia-Pacifico sarebbero transitate dal vettore, ma l'anno scorso la nave da guerra anfibia della Royal Navy HMS Albion si è chiusa a vapore verso le isole Paracel rivendicate dai cinesi nel Mar Cinese Meridionale in quella che Pechino ha definito una "azione provocatoria".
  • E lo scorso mese le navi da guerra britanniche e statunitensi hanno condotto sei giorni di esercitazioni coordinate nel Mar Cinese Meridionale.
  • Il discorso di Williamson è avvenuto lo stesso giorno in cui la Marina USA ha inviato due navi da guerra oltre altre isole rivendicate dalla Cina nella catena Spratly per sfidare la posizione di Pechino.
  • Gli Stati Uniti hanno accusato Pechino di installare missili e altri componenti militari sulle isole contese, in contraddizione con le promesse fatte dal presidente Xi Jinping e contro le decisioni internazionali sullo status delle isole.
  • La Williamson ha detto lunedì che la Gran Bretagna deve essere preparata - insieme agli alleati - "ad opporsi a coloro che infrangono la legge internazionale" e "puntellare il sistema globale di regole e standard da cui dipende la nostra sicurezza e la nostra prosperità".
  • Ha anche propagandato la tecnologia militare britannica, dicendo che sono state sviluppate nuove navi da guerra, aerei, missili e droni che garantiranno che rimanga "una forza letale di combattimento completamente adattata alle esigenze della guerra del 21 ° secolo".
  • Tra le innovazioni ci sarebbero "squadroni di sciami di droni abilitati alla rete capaci di confondere e travolgere le difese aeree nemiche" che potrebbero essere schierate quest'anno, ha aggiunto Williamson.

Discussioni[modifica]

Puntano qui[modifica]

Riferimenti[modifica]