Le navi da guerra americane sfidano nuovamente le richieste della Cina nel Mar Cinese Meridionale

Da Zee.Wiki (IT).

Le navi da guerra americane sfidano nuovamente le richieste della Cina nel Mar Cinese Meridionale[modifica]

Un Seahawk MH-60R collegato al
  • Lunedi (domenica notte, ET) gli Stati Uniti hanno navigato due navi da guerra vicino alle isole contese nel Mar Cinese Meridionale, una mossa che è destinata a disegnare le ire di Pechino.
  • I cacciatorpediniere dei cacciatorpedinieri USS Spruance e USS Preble navigarono entro 12 miglia nautiche dalle Isole Spratly come parte di ciò che la US Navy chiama "libertà di navigazione".
  • L'operazione è stata effettuata "al fine di contestare pretese marittime eccessive e preservare l'accesso ai corsi d'acqua come disciplinato dal diritto internazionale", Cdr. Clay Doss, portavoce della 7a flotta della US Navy, ha dichiarato alla CNN.
  • "Tutte le operazioni sono progettate in conformità con la legge internazionale e dimostrano che gli Stati Uniti voleranno, salperanno e opereranno ovunque consentano le leggi internazionali", ha affermato Doss, aggiungendo "ciò è vero nel Mar Cinese Meridionale come in altri luoghi in tutto il mondo".
  • Alla fine di settembre, anche la USS Decatur navigava entro 12 miglia nautiche dalle barriere di Gaven e Johnson nelle Isole Spratly come parte di una simile operazione di navigazione.
  • Durante quell'operazione, un cacciatorpediniere cinese arrivò entro 45 metri dalla nave da guerra americana, costringendolo a manovrare per evitare una collisione. Gli Stati Uniti hanno etichettato le azioni della nave da guerra cinese insicure e poco professionali, mentre Pechino ha detto che gli Stati Uniti stanno minacciando la sicurezza e la sovranità della Cina.
Acque in difficoltà: come ha vinto Pechino
  • Gli Stati Uniti hanno accusato Pechino di installare missili e altri componenti militari sulle isole contese.
  • "C'è stato un certo aumento costante", ha detto ai giornalisti John Richardson, capo delle operazioni navali degli Stati Uniti, quando gli è stato chiesto della militarizzazione della zona in Cina.
  • "I sistemi d'arma stanno diventando sempre più sofisticati, quindi è qualcosa che stiamo osservando da vicino", ha aggiunto.
  • "Abbiamo grandi interessi lì, quindi resteremo lì", ha aggiunto, osservando che circa un terzo del commercio mondiale è passato attraverso quelle acque.

Discussioni[modifica]

Puntano qui[modifica]

Riferimenti[modifica]