Michelle Obama ha guidato un anno all'insegna delle donne ai Grammy

Da Zee.Wiki (IT).

Michelle Obama ha guidato un anno all'insegna delle donne ai Grammy[modifica]

Rebecca Bodenheimer
  • Non c'è dubbio che le donne hanno avuto un anno di bandiera ai Grammy. È difficile dire se si tratta di un'anomalia o di una nuova normalità, ed è troppo presto per annunciare un cambio della guardia all'interno della Recording Academy. Tuttavia, la diversità delle donne interpreti / premiate e vincenti - non solo in termini di razza, ma anche di genere e generazione musicale (da leggende come Dolly Parton e Diana Ross ai nuovi arrivati come Camila Cabello, Dua Lipa e HER) - Vale la pena notare e applaudire. Speriamo che sia un segno di un futuro più equo nell'industria musicale.
Rebecca Bodenheimer
  • L'hashtag #GrammysSoMale è diventato virale dopo la premiazione dello scorso anno. Neil Portnow, presidente della Recording Academy, ha risposto in tono sordo, dicendo che le donne "avevano bisogno di fare un passo avanti" - l'equivalente dell'industria musicale del mantra femminista di Sheryl Sandberg "lean in", un commento che ignorava totalmente la presenza di qualsiasi sessismo o pregiudizi da parte dei Grammy o dell'industria musicale scritta in grande.
  • Lo spettacolo ha avuto alcuni passi falsi, ma nel complesso è stato un netto miglioramento rispetto allo scorso anno in un modo importante: le donne hanno dominato la notte. Dalla scelta di avere Alicia Keys - che ha fatto voto famoso di smettere di truccarsi per sfidare le nozioni normative di bellezza - ospitare lo spettacolo, di far conoscere Michelle Obama (circondata da Keys, Jada Pinkett Smith, Lady Gaga e Jennifer Lopez) come un ospite a sorpresa, c'era una chiara decisione di lanciare un messaggio autorizzante sull'uguaglianza di genere che era volutamente diverso. Come ha detto Obama, guardando le donne che condividono il palco con lei, "La musica ci mostra che tutto ciò che conta, ogni storia all'interno di ogni voce, ogni nota all'interno di ogni canzone - è vero, signore?"
Questo è stato un Grammy di primati
  • Camila Cabello ha aperto lo spettacolo con una performance ispirata all'Avana del suo omonimo film con le star della musica latina Ricky Martin, Arturo Sandoval e J Balvin. Seguendo il discorso pro-immigrazione di Cabello dei Grammys dello scorso anno, questa performance ha visto Balvin seduto su una panchina a leggere un giornale il cui titolo anti-Trump recitava "Costruisci ponti, non muri". Non è insignificante che questa è stata la prima volta che un artista latina ha aperto lo spettacolo dei Grammy.
  • Queste esibizioni sono state una piacevole sorpresa, dal momento che non avevo grandi speranze per i Grammy che andavano nello show di domenica sera. E 'stato perseguitato dalle polemiche in anticipo, soprattutto perché l'artista con la canzone numero 1 del paese, Ariana Grande, ha deciso di non esibirsi perché sentiva che il produttore dello show, Ken Ehrlich, stava soffocando la sua autonomia creativa. Inoltre, più nominati rap hanno declinato l'invito dei Grammy ad esibirsi. Drake, che inizialmente disse di no, partecipò e accettò il suo premio per la miglior canzone rap per "God's Plan" con un discorso sorprendente che colpì i Grammy; ha dichiarato che fino a quando i fan acquistano record e biglietti per i concerti, questi premi non contano molto.
  • Childish Gambino non ha partecipato, anche se è stato il più grande vincitore della serata, portando a casa Song of the Year, Record of the Year e Best Music Video e Best Rap / Sung Collaboration per "This Is America", una canzone che dubito sarebbe stato persino considerato per questi premi se non fosse stato per il suo video audace e infinitamente analizzabile. La sua assenza suggerisce che i Grammy abbiano ancora un problema hip-hop. Il fatto che "This Is America" sia stata la prima canzone rap a vincere "Song of the Year" è decisamente imbarazzante, considerato il fatto che l'hip-hop è ora a metà degli anni '40.
Grammys 2019: Kacey Musgraves ha una serata d'oro con l'album della vittoria dell'anno
  • Poi c'è stato l'annuncio della scorsa settimana che Jennifer Lopez avrebbe fatto da headliner al tributo ai Grammy per il 60 ° anniversario della Motown, che ha sollevato molte sopracciglia (inclusa la mia). Non solo JLo non è un cantante R & B - è nota per essere una performer / danzatrice molto più brava del vocalist di per sé; per dirla senza mezzi termini, lei non ha le costole vocali o il lignaggio musicale per un tributo Motown. Ma eccola lì, a capo di un'esibizione sostenuta da Ne-Yo e da una leggenda della Motown, Smokey Robinson. Diana Ross si stava già esibendo in onore del suo 75 ° compleanno, ma ci sono dozzine di altri artisti di registrazione di Motown che sono vivi, beh, e che stanno ancora interpretando chi sarebbe stata una scelta più significativa di JLo, a cominciare da Stevie Wonder, Gladys Knight, Lionel Richie, Boyz II Men, DeBarge e / o Michael McDonald (che ha registrato due album tributo Motown!). JLo non avrebbe mai dovuto essere invitato a celebrare questo tributo, ma dato che lo era, avrebbe dovuto rifiutarlo.
  • Eppure, le donne sono state il momento clou della serata. Janelle Monae ha eseguito brillantemente il suo "Make Me Feel" ispirato al principe, dichiarando nel mezzo della canzone, "Lascia che la vagina abbia un monologo!" Questo è stato seguito dal vincitore dell'album dell'anno Kacey Musgraves, un bellissimo tributo a Dolly Parton con duetti con Miley Cyrus e altre cantanti country, una potente interpretazione di "Shallow" di Lady Gaga e un'esibizione strabiliante e mozzafiato di "Money "di Cardi B, che ha fatto la storia diventando la prima artista solista femminile a vincere il Best Rap Album. Mentre molte di queste esibizioni erano piene di energia e di spavalderia femminile, la più grande rivelazione della serata per me è stata la consueta interpretazione di Donny Hathaway e Roberta Flack "Where Is the Love?" Di Chloe x Halle.
  • Considerando che nel 2018 solo una donna ha vinto un premio importante durante la trasmissione televisiva, i vincitori di quest'anno sono stati molto più equi in termini di genere. Infatti, quest'anno le donne hanno vinto Album dell'anno (e hanno anche rappresentato la metà del numero totale di candidati); Miglior nuovo artista (la maggior parte dei candidati erano donne); Miglior album Rap; Miglior album, performance e song R & B; e la maggior parte delle categorie Country e Pop.
  • Iscriviti alla nostra nuova newsletter.
  • Unisciti a noi su Twitter e Facebook
  • La dichiarazione di Portnow del giorno scorso, la vincitrice del Best New Artist Dua Lipa ha avuto l'ultima risata quando ha dichiarato nel suo discorso di accettazione: "Volevo solo dire quanto sono onorato di essere nominato insieme a tante incredibili artiste quest'anno, perché credo quest'anno abbiamo davvero intensificato! "

Discussioni[modifica]

Puntano qui[modifica]

Riferimenti[modifica]