Washington sull'orlo del nuovo spegnimento

Da Zee.Wiki (IT).

Washington sull'orlo del nuovo spegnimento[modifica]

Il Campidoglio degli Stati Uniti è visto prima di un possibile arresto del governo, a Washington, DC, 21 dicembre 2018. - La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti è stata aggiornata il 21 dicembre senza che il Congresso approvasse un accordo di spesa, assicurando una parziale chiusura del governo a mezzanotte come presidente Donald Trump ei legislatori rimangono in disaccordo sui finanziamenti del muro di confine.
  • L'America potrebbe scivolare verso una nuova chiusura del governo e il presidente Donald Trump potrebbe affrontare una scelta fatale sul suo muro di confine mentre si apre un'altra settimana a bordo di un coltello a Washington.
  • I negoziatori democratici e repubblicani della scorsa settimana sembravano essere sulla buona strada per un accordo per finanziare il governo e rafforzare la sicurezza delle frontiere per non pagare un muro, e sembrava possibile che Trump potesse aderire a malincuore.
  • Ma i negoziati si interruppero nel fine settimana in una disputa sui limiti richiesti dai democratici sul numero di posti disponibili nei centri di detenzione utilizzati dalle operazioni di immigrazione e di dogana al di fuori delle zone di confine.
  • Il disaccordo sembrava far precipitare le speranze che un accordo potesse essere raggiunto entro lunedì per consentire a ciascuna camera del Congresso un sacco di tempo per approvare la legislazione molto prima della scadenza del venerdì.
  • "Penso che i colloqui siano in fase di stallo in questo momento", ha detto il senatore dell'Alabama Richard Shelby, il massimo repubblicano nel comitato di conferenza composto da 17 membri su "Fox News Sunday".
  • Se non viene raggiunto alcun accordo e non emerge alcuna misura di spesa per il salto-stop, potrebbe essere attivato un nuovo arresto del governo, sottoponendo nuovamente 800.000 lavoratori federali che potrebbero essere rinchiusi o invitati a lavorare senza retribuzione.
  • La chiusura più recente, che è stata la più lunga della storia, si è conclusa il mese scorso con la vittoria della presidente della Camera democratica Nancy Pelosi, che si è rifiutata di finanziare il muro, e con una dannosa sconfitta politica per il Presidente nel loro primo scontro significativo dopo le elezioni di medio termine.
  • L'imprevedibile Trump potrebbe scuotere gli sforzi per evitare una seconda chiusura quando si recherà a El Paso, in Texas, lunedì per il suo primo rally politico dell'anno - un contesto che sembra improbabile vederlo offrire flessibilità sulla nozione di costruire un muro .
  • Il pessimismo improvviso dei colloqui tra democratici e repubblicani al Senato riflette l'incertezza e i nervi politici grezzi di Capitol Hill agli albori di una nuova era di governo diviso.
  • Riflette anche il compito terribilmente duro di cercare un compromesso sulla politica di immigrazione, una questione con potere viscerale per entrambe le parti e che è quasi una questione esistenziale per la presidenza di Trump.
  • Anche se si scopre che il singhiozzo del weekend è solo un tipico ritardo di Capitol Hill in vista di un accordo, potrebbe scatenare un'incertezza ancora maggiore, dal momento che il compromesso è certo di non superare i 5, 7 miliardi di dollari che Trump ha richiesto per il suo muro.
  • In tale scenario, Trump avrebbe di nuovo affrontato una scelta tra scendere sul tema centrale della sua campagna del 2016 e alienare sostenitori di base e sapientoni conservatori o rifiutarsi di firmare una legge approvata dal Congresso.
  • Se si scava, il Presidente potrebbe innescare un nuovo arresto parziale per il quale rischierebbe nuovamente di essere incolpato.

Il dilemma di Trump[modifica]

  • La settimana scorsa, Shelby aveva alimentato l'ottimismo per un accordo dopo aver visitato Trump per aggiornarlo sul processo.
  • Ma domenica, è stato più pessimo quando gli è stato chiesto se le speranze di un accordo lunedì fossero realistiche.
  • "Non sono sicuro che ci arriveremo", ha detto a Fox.
  • Due alti aiutanti repubblicani hanno detto alla CNN che il tetto richiesto dai democratici sui letti di rinforzo interni costringerebbe i funzionari dell'ICE a prendere decisioni impossibili su quali immigrati detenere.
  • Un collaboratore democratico della Camera ha detto alla CNN che il repubblicano afferma che la proposta consentirebbe "la liberazione di criminali violenti" era falsa.
  • "Questo tetto costringerà l'amministrazione Trump a dare la priorità all'arresto e alla deportazione di criminali seri, non immigrati rispettosi della legge", si legge nella nota.
  • Shelby ha anche indicato che non è stato ancora raggiunto un accordo su quanti soldi i democratici permetteranno di essere spesi per barriere al confine tra Stati Uniti e Messico.
  • Il leader della maggioranza democratica della Camera Steny Hoyer del Maryland ha detto sabato alla CNN che sarebbe pronto a vivere con un accordo che ha offerto fino a $ 2 miliardi per una barriera di confine.
  • Ma il mix di barriere alle frontiere, scherma e barriere che i democratici sembrano pronti a sostenere cade ben al di sotto del muro di 200 miglia o recinto d'acciaio che Trump ha recentemente reclamizzato ai propri sostenitori.
  • La domanda sarebbe se potesse in qualche modo affermare che anche una soluzione così parziale soddisfa la sua promessa di costruire un muro di confine.
  • Tale incertezza è il motivo per cui non è chiaro se Trump avrebbe firmato un accordo che emerge dai colloqui di Capitol Hill, soprattutto perché ha esitato su una soluzione che potrebbe portarlo in acqua calda sul suo fianco destro prima.
  • È anche il motivo per cui non si può escludere un arresto, una volta visto come altamente improbabile dato il danno politico che ha causato alla Casa Bianca l'ultima volta.
  • Il capo di stato maggiore della Casa Bianca Mick Mulvaney sembra avere poche informazioni su ciò che potrebbe accadere questa settimana più di chiunque altro.
  • "Mi hai fatto una domanda: l'arresto è completamente fuori dal tavolo? Direi di no", ha detto Mulvaney su "Meet the Press" della NBC.
  • Quindi è abbastanza probabile che Trump possa ritrovarsi nella stessa posizione politica vulnerabile che ha fatto durante l'arresto precedente.
  • Si rifiuta di cambiare i fondi per il suo muro - che rappresenta un simbolo quasi mitico del suo appello ai suoi più fedeli sostenitori - e avvia una chiusura che sarebbe probabilmente contrastata dalla maggioranza degli americani?
  • O tiene fede alla sua base e rischia l'ira di molti altri elettori che sono furiosi per la disfunzione del governo e hanno detto ai sondaggisti che si oppongono a una chiusura causata dal Presidente per ottenere il suo muro?

Cercando di spostare la colpa[modifica]

  • Trump sembrava essere alla ricerca di una via d'uscita dalla sua casella di domenica cercando di posizionare i democratici a prendersi la responsabilità di ogni nuovo arresto.
  • "Non credo che i Dems al comitato di frontiera siano autorizzati dai loro leader a fare un accordo, stanno offrendo pochissimi soldi per il disperato muro di confine e ora, inaspettatamente, vogliono un berretto sui criminali violenti condannati essere trattenuto in punizione! " Trump ha twittato.
  • "Ora, con le terribili offerte fatte da loro al Comitato di frontiera, credo davvero che vogliano un arresto. Vogliono un nuovo argomento!" Trump ha scritto su Twitter.
  • Non penso che i Dems sul comitato di frontiera siano autorizzati dai loro leader a fare un accordo. Offrono pochissimi soldi per il Border Wall, disperatamente necessario, e ora, inaspettatamente, vogliono un berretto sui criminali condannati per essere trattenuto in detenzione!
  • È stata una settimana pessima per i democratici, con i grandi numeri economici, il disastro della Virginia e il discorso sullo stato dell'Unione. Ora, con le terribili offerte fatte da loro al Comitato di frontiera, credo davvero che vogliono un arresto. Vogliono un nuovo argomento!
  • Gli sviluppi del weekend lasciano ancora Trump in un punto delicato.
  • C'è poco appetito tra molti repubblicani di Capitol Hill per una ripetizione della chiusura di 35 giorni che è iniziata prima di Natale e si è estesa alla nuova era del controllo democratico della Camera dei rappresentanti.
  • C'è anche disagio tra alcuni repubblicani del Senato sul piano alternativo di Trump - una dichiarazione di emergenza nazionale che potrebbe consentire al Presidente di riprogrammare il finanziamento da altri progetti del Pentagono.
  • Una mossa del genere aprirebbe la possibilità che un futuro presidente democratico possa usare il precedente per dichiarare un'emergenza nazionale per evitare che il Congresso eserciti il potere esecutivo su un'altra questione, ad esempio la lotta al riscaldamento globale.
  • E anche se Trump dichiarasse un'emergenza nazionale, probabilmente si troverebbe di fronte a una sfida giudiziaria immediata e alla più imponente prova di forza costituzionale in un'amministrazione che ha frequentemente testato le norme presidenziali.
  • L'improvviso stallo dei colloqui del comitato della conferenza nel fine settimana ha portato alcuni democratici a prendere in considerazione un piano di sostegno.
  • Due fonti coinvolte nei colloqui hanno detto che se l'impasse si trascina, House Democrats potrebbe spostare un pacchetto che finanzierebbe il Dipartimento della Sicurezza Nazionale fino a settembre insieme ad altri dipartimenti.
  • Quella strada avrebbe provocato un altro dilemma dal momento che avrebbe presumibilmente costretto il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell del Kentucky a valutare se prendere una proposta di legge che il Presidente potrebbe essere improbabile firmare se mancasse di un finanziamento a parete.
  • Nell'ultimo arresto, McConnell, cercando di evitare una dannosa divisione pubblica nel caucus del GOP, ha rifiutato di esporre i suoi senatori ai voti su qualsiasi misura che non fosse stata concordata in anticipo da democratici e repubblicani.
  • Niente è chiaro. Nessun giocatore chiave nel drama può essere sicuro di ciò che farà il suo avversario. La posta in gioco sta aumentando e il tempo stringe ancora verso l'ennesima scadenza cruciale di venerdì.

Discussioni[modifica]

Puntano qui[modifica]

Riferimenti[modifica]